giovedì 29 novembre 2012

Pesto modenese by Tambo

 
 
Il mese scorso, di ritorno da Bolgheri, Doretta ed io siamo andate a Bologna
a trovare le nostre amiche Daniela e Brunetta.
 
E' stato proprio in questa occasione che Brunetta e Marco ci hanno portato a mangiare
 le crescentine con il pesto di lardo.
 
Non avrei mai creduto che un cibo così semplice potesse essere così buono.
 
Naturalmente si poteva fare a meno di chiedere la ricetta del pesto di lardo?
 
Questa è quella che ci ha fornito Brunetta, Tambo per le amiche.
 
 
 
 
Ingredienti:
2 spicchi di aglio
2 rametti di rosmarino
200g di lardo
 

 
 
Sbucciare gli spicchi di aglio e ridurli a pezzettini.
Lavare il rosmarino e ricavarne le foglioline, scartando il ramo.
Rigorosamente a coltello o con la mezzaluna, sopra un tagliere,
 lavorare aglio e rosmarino fino a quando si otterrà un trito molto fine.
 
 
 

Dopo aver tagliato il lardo a fettine, lavorarlo sempre a coltello e ottenere un tritato finissimo.


 
 
Mescolare il trito di aglio e rosmarino al lardo pestato ed amalgamarlo molto bene.
 

 
 
Ecco il nostro pesto pronto per farcire le crescentine o tigelle.
 

 
 
La tigella, o crescentina, servita molto calda, viene tagliata in due e
farcita con pesto e Parmigiano Reggiano grattugiato.
             Chiusa immediatamente e mangiata dopo appena un minuto è squisita:
 il lardo del pesto si scioglie grazie al calore della tigella e
 sprigiona tutti gli oli essenziali del rosmarino.
 

 
Buon appetito!

14 commenti:

  1. Ma questa è la ricetta che stavo cercando! Ho assaggiato questo fantastico pesto con del pane a lievitazione naturale ad un mercatino, purtroppo il pesto era finito e non ho potuto comprarlo. LO faccio subito!!!

    RispondiElimina
  2. Dimenticavo: sai quanto si conserva? Mi piacerebbe regalarlo a Natale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Elena, sono contenta di esserci stata utile!
      La mia amica dice che si conserva in frigorifero, in una ciotola o in un vasetto, coperto con pellicola a contatto, per una settimana.
      Il pericolo è che diventi rancido.

      Elimina
  3. Interessantissimo questo tuo pesto!!
    Assolutamente da provare!!
    Un abbraccio e buona serata
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Carmen, è proprio appetitoso!

      Elimina
  4. Noooooooo le voglio!!!! Ho il lardo ma non le crescentine!!!
    Vabbè mi farò la pasta sabato a pranzo....

    RispondiElimina
  5. La prossima volta che ci vediamo, se mi porti un pò di pasta madre, le provo subito.
    Deliziose!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma volentierissimo!!!...anche un po' di pesto, se vuoi!

      Elimina
  6. Ecco la mia "casa del pane"!!! ti ho trovata e non ti mollo più, immagino il sapore delle tue crescentine con questo pesto!!! Ti abbraccio
    Resy

    RispondiElimina
  7. Appena mangiato con le tue tigelle, buonissime!!
    Grazie.

    RispondiElimina