sabato 27 aprile 2013

...millefoglie...

...millefoglie...insomma...non proprio mille...due foglie....bhè...facciamo tre!

 
 
però era buonissima e, come dice mio figlio, si sfaldava non appena la toccavi con la forchetta.


Ingredienti:
3 fogli di pasta sfoglia rettangolari del banco frigo
 
crema pasticcera:
4 tuorli
500 ml di latte fresco
70 g di farina
160 g di zucchero
un cucchiaino di estratto naturale di vaniglia
250 ml di panna fresca
 
per decorare:
zucchero a  velo q.b.
 
Per prima cosa preparo la crema pasticcera così:
 monto i tuorli con lo zucchero, aggiungo la farina e mescolo; 
diluisco con il latte a filo evitando la formazione di grumi,
aromatizzo con l'estratto di vaniglia e
metto il tutto sul fuoco, mescolando, porto ad ebollizione e faccio bollire per tre minuti.
Tolgo dal fuoco, dò un'ulteriore mescolata,
copro con pellicola a contatto e faccio raffreddare,
d'inverno fuori dalla finestra,
d'estate mettendo il recipiente a bagnomaria in acqua ghiacciata.


 
Quando la crema è ben fredda, dò una frullata con le fruste per ammorbidirla,
poi aggiungo delicatamente la panna montata.

 
Poi, uno alla volta, srotolo i fogli di sfoglia,
 li appiattisco leggermente con il mattarello,
 li foro molto bene con una forchetta,
li cospargo di zucchero semolate o al velo
 e li metto in forno a 200°C fino a perfetta doratura:
 lo zucchero si caramelizzerà:
 serve per dare un'ulteriore croccantezza alla sfoglia,
 e per creare uno strato un po' impermeabile all'umidità della crema,
 che farebbe afflosciare la sfoglia.
Se la sfoglia si gonfiasse troppo, a fine cottura la tolgo dal forno e,
 ancora calda, la copro con uno strofinaccio pulito,
ci appoggio sopra una teglia di una misura un po' più grande e
 la appiattisco leggermente.
 Questa manovra, se eseguita a sfoglia bollente, non la rompe.  
Quando tutte e tre le sfoglie sono fredde,
 tagliarle della stessa misura,
 aiutandovi con l'anello rettangolare e
 tenere da parte i ritagli.
Comporre ora la millefoglie. 
 Io la compongo dentro l'anello rettangolare : metto un foglio di sfoglia,
ricopro con uno strato di crema pasticcera,
sopra metto un secondo foglio di sfoglia
ed un secondo strato di crema pasticcera,
 infine ricopro con l'ultimo foglio di sfoglia,
con la parte glassata di zucchero a contatto con la crema.




Tolgo l'anello e con la crema restante,
 riempio bene tutti i buchi vuoti di bordi, lisciando  bene,
infine sbriciolo i ritagli di sfoglia e
faccio aderire bene le briciole alla crema sul bordo della torta.





Una bella spolverata di zucchero a velo e la nostra...
...due...tre...millefoglie
 è pronta!  


10 commenti:

  1. Mille o tre...mille, la mangerei in ogni momento. LA VOGLIO ORA!!!

    RispondiElimina
  2. ...mi spiace, finita...sde vuoi ho ancora un po' di fondente al cioccolato...
    Grazie, Doretta!

    RispondiElimina
  3. Fondente al cioccolato? Vabbè... mi posso accontentare...

    RispondiElimina
  4. Ciao,

    passa sul mio blog che c'è un pensierino per te ;-)

    Un abbraccio
    Annartia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del pensiero, Annarita...purtroppo non ho tanto tempo, solo per questo non vengo a prendere il tuo pensierino...non potrei fargli onore come merita.

      Elimina
  5. davvero stupenda!!!!bravissima....ne voglio 1 pezzoooo :)
    bacione

    RispondiElimina
  6. La millefoglie non mi ha mai invitato tanto (a mangiarla e a provare a rifarla) come la tua! Ricetta salvata! Grazie!

    RispondiElimina
  7. Serafina, complimenti la tua millefoglie è sublime!
    Un abbraccio e un bacio
    Francesco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo complimento mi onora, Francesco!Grazie!

      Elimina